Per inserire un progetto registrati

I progetti presentati

Con il progetto “72 ore e oltre” vogliamo promuovere un'iniziativa di coinvolgimento dei giovani, che saranno chiamati ad impegnarsi per la realizzazione di progetti socialmente utili presso diversi enti situati sul territorio di Jesi e Vallesina. Si prevede di realizzare questa attività dalle 16 del 17 aprile alle 16 del 20 aprile 2019. I giovani a partire dai 16 anni fino a 30 possono iscriversi all’iniziativa singolarmente, o in gruppo fino 10 membri.
Vota il progetto:
4
Average: 4 (2 votes)
ARTINVITA - Festival Internazionale degli Abruzzi nasce nel 2018 dalla collaborazione tra Francia e Italia.
Vota il progetto:
4.5
Average: 4.5 (1 vote)
Oggi la comunicazione sociale è sostenuta oggi da moderni strumenti che consentono di superare le barriere e i vincoli di tempo e di spazio; fra i nuovi modi di comunicare, internet è certamente uno dei mezzi che offre maggiori opportunità. Negli ultimi anni si registra un aumento del “popolo dei navigatori quotidiani” che coinvolge ogni fascia di età.
Vota il progetto:
5
Average: 5 (33 votes)
Il progetto propone il recupero, la valorizzazione e la promozione culturale di un'antica varietà di pomodoro locale che rischia di sparire, il Pomodoro Racalino, come strumento di costruzione di comunità e creazione di indotto economico (promozione culturale/enogastronomica; produzione agricola; trasformazione prodotto).
Vota il progetto:
4.833335
Average: 4.8 (6 votes)
Si Crede nella tradizione. L’alternanza di generazioni, il vecchio che abbraccia il nuovo che non deve lasciarsi il proprio passato alle spalle. E’ necessario in questi tempi, dove la tendenza all’espansione può causare smarrimento, fermarsi un attimo, godere del tempo che una cena ci concede per condividere,non solo del cibo, soprattutto idee e testimonianze di un trascorso che ci ha formato. Attraverso un ciclo di tre incontri per tre generazioni, vogliamo mettere in risalto il legame che le lega da padre a figlio, da figlio a nipote.
Vota il progetto:
5
Average: 5 (1 vote)
L'Alternanza costituisce una metodologia didattica che permette di offrire agli studenti la possibilità di “apprendere facendo”, alternando periodi di studio e di pratica.
Vota il progetto:
3.5
Average: 3.5 (3 votes)
E-Lab è un percorso di educazione ambientale, di riscoperta del proprio territorio e di promozione di una rete sociale tra esperienze culturali, cattoliche e di volontariato. Il progetto vuole sviluppare nuove forme di relazione e di sostegno tra persone, utilizzando l'ambiente come leva di sviluppo e coesione sociale. Promuoveremo incontri (in)formativi, attività all'aperto per favorire l'educazione percettivo sensoriale tra l'uomo e la natura ed infine attività di laboratorio editoriale per creare una rivista.
Vota il progetto:
4.96774
Average: 5 (31 votes)
FIORE è un progetto creativo di pelletteria artistica che ha come oggetto la produzione di una linea di articoli in pelle unici. Unici per il fatto di testimoniare il nesso tra il lavoro manuale artigiano impiegato e l’esperienza umana che ogni singolo articolo vuol raccontare. Il lavoro manuale, la creazione artistica, il lavoro intellettuale, sono state realtà a lungo legate l'una all'altra. Nelle civiltà "arcaiche", il lavoro era insieme capacità di creatività e di contemplazione.
Vota il progetto:
5
Average: 5 (1 vote)
La nostra intenzione, con il Progetto "ForMatti per FormArti", è quella di realizzare un percorso formativo/lavorativo rivolto a giovani/adulti, della nostra Comunità, che vivono situazioni di forte disagio per la mancanza di lavoro. Quindi disoccupati o in cerca di occupazione, e dargli così la possibilità di sviluppare e valorizzare le capacità (i talenti) insita in ogni essere umano. Partiamo dal presupposto fondamentale che il Lavoro dà dignità alla persona, così come come affermava Don Mario Operti,: “per creare lavoro bisogna investire nel Cuore e nella Mente delle Persone”.
Vota il progetto:
2.5
Average: 2.5 (1 vote)
Il progetto di Alternanza scuola lavoro, “I CARE”: Sapere, Saper fare, Saper essere, rivolto alle classi terze e quarte del liceo delle Scienze Umane” San Pio X” di Corigliano Rossano, si colloca nello scenario del decreto alternanza scuola-lavoro. La diffusione di forme di apprendimento basate sul lavoro di alta qualità è al cuore delle più recenti indicazioni europee in materia di istruzione e formazione ed è uno dei pilastri della “Strategia Europa 2020” per una crescita intelligente, sostenibile ed inclusiva, tradotta nel programma “Istruzione e Formazione 2020”.
Vota il progetto:
3.5
Average: 3.5 (3 votes)
Il pane fa parte della più antica tradizione italiana, il nostro paese, da sempre ricco di tradizioni e cultura, possiede un grande bagaglio che con il passare degli anni rischia di essere perduto. Sulle nostre tavole, il pane è l’elemento che regna sovrano, diverse tipologie, varietà e forme, alimento incontrastato che non può mancare. Il tema centrale di questo progetto è innanzitutto il pane, ma soprattutto il forno, l’utilizzo, la funzione, le diverse modalità di cottura e la trasformazione dal forno di ieri, a paglia, al forno di oggi, a legna o elettrico.
Vota il progetto:
3
Average: 3 (4 votes)
L’iniziativa LA TELA DELLA DIOCESI nasce in seno ad un’attenzione storica al tema del lavoro e dei suoi cambiamenti sul territorio piemontese, unita all’esigenza di rilanciare e innovare il ruolo economico della città, impiegando le risorse e le reti presenti sul territorio in modo sinergico e complementare.
Vota il progetto:
3
Average: 3 (1 vote)
Legami GENERATIVI, è un progetto nato dall’idea dell’equipe Mlac dell’Arcidiocesi Rossano Cariati già al terzo progetto di alternanza scuola lavoro in 2 anni di servizio. Raccogliere la storia di vita di un anziano è un modo originale ed efficace di rafforzare e creare nuove relazioni intergenerazionali, di contrastare l’isolamento e di condividere l’emozione della vita vissuta insieme agli altri. A tale scopo, si è pensato di realizzare questo percorso di alternanza scuola lavoro con alcuni ragazzi del liceo socio economico di Corigliano-Rossano.
Vota il progetto:
2.75
Average: 2.8 (2 votes)
Il 29 marzo 1669 un braccio di lava di un’eruzione dell’Etna avanzò sull’abitato della comunità di Monasterium Album, l’antica Misterbianco, che contava circa 4.000 abitanti. Oggi la città ne conta circa 50.000 e si trova a 4km più a sud dell’antico sito. In occasione del 350°anniversario dell'eruzione, la Parrocchia “Santa Maria delle Grazie" di Misterbianco, in collaborazione con la Fondazione “Monasterium Album” e gli enti locali, sta organizzando diverse iniziative per il recupero della memoria storica dell'evento.
Vota il progetto:
2.5
Average: 2.5 (1 vote)
Business idea - La business idea nasce è promossa dagli studenti della V I dell’ITTS Scalfaro, i quali non dispongono di autonomia finanziaria e sperano di ottenere qualche vantaggio circa gli oneri di costituzione perché, visti i sistemi altamente tecnologici e il basso impatto ambientale, la loro idea potrebbe essere considerata una start up innovativa. I ragazzi sperano di ottenere dei contributi sia a fondo perduto sia a tasso agevolato da parte di enti pubblici, comuni, province, regioni, comunità europea università e di associazioni private.
Vota il progetto:
0
No votes yet
Il progetto “Ogni frutto ha la sua stagione” è stato elaborato per sostenere un piccolo intervento volto allo sviluppo locale, basato sul coinvolgimento delle nuove generazioni che incontrando le generazioni più anziane avvieranno una serie di attività alla scoperta delle inclinazioni del territorio calabrese. Il progetto si prefigge di lavorare su due fasce d’età: un percorso, stile estate ragazzi con i bambini della fascia 5/12 anni e un campo estivo residenziale con i ragazzi 13/18 anni.
Vota il progetto:
2.5
Average: 2.5 (1 vote)
Nell’ultimo anno con la riorganizzazione del Progetto Policoro, messa in piedi dalla cooperativa sociale di comunità iCare (Ufficio Progettazione e Fragilità), dalla Caritas, dalla Pastorale Sociale del Lavoro, dalla Pastorale Giovanile, dalle Comunicazioni Sociali, dall’Azione Cattolica diocesana e dal Msac, sono stati attivati percorsi di Alternanza Scuola-Lavoro e di Orientamento in alcuni istituti scolastici su temi relativi alla cooperazione sociale e al giornalismo. Sullo schema del lavoro già avviato, che ha come obiettivo promuovere la cultura del lavoro, proponiamo il progetto “ricar
Vota il progetto:
5
Average: 5 (1 vote)
Mission Valorizzazione del territorio marsicano ed in particolare del borgo di Alba Fucens (AQ), attraverso attività culturali e servizi turistici innovativi: visite guidate a piedi e voli turistici in paramotore biposto. “Ritorno a casa” è il titolo di questo progetto, ma non solo: l’espressione rappresenta anche il desiderio di chi crede che vivere e lavorare lontano dalla propria terra natia voglia dire un po’ vivere a metà.
Vota il progetto:
5
Average: 5 (1 vote)
L’idea progettuale nasce dalla volontà di riconnettere gli abitanti del territorio diocesano con le proprie radici, e in particolare con il lavoro agricolo e nei campi, favorendo l’incontro e lo scambio intergenerazionale e garantendo il trasferimento di un sapere e di un saper fare utile a rivalutare antiche professionalità, al fine di costruire nuove opportunità per i giovani.
Vota il progetto:
5
Average: 5 (2 votes)
Archeologia industriale, lavoro e promozione sociale. Il progetto "TAB/LAB. Archeologia industriale, lavoro e promozione sociale" è un percorso formativo laboratoriale che mira a valorizzare l'ex Tabacchificio ATI Farina di Battipaglia (Sa) mediante la riscoperta delle antiche mansioni lavorative svolte dalle donne "tabacchine", nella più ampia considerazione delle risorse culturali e produttive che hanno connotato l'originaria vocazione socio-economica della Piana del Sele.
Vota il progetto:
0
No votes yet
Il progetto “Tradizione in azione” nasce da un gruppo di amici, la maggior parte accomunati da un percorso formativo in parrocchia, che una volta cresciuti hanno sviluppato sensibilità e scelte personali, in associazioni diverse, ma sempre in un qualche modo rivolte alla tutela e alla valorizzazione del territorio e alla salvaguardia delle tradizioni locali e alla promozione sociale. Con l’intento di rispondere ad alcuni importanti bisogni della comunità, il progetto prevede il recupero della tradizione quale fondamentale risorsa, non solo per promuovere il territorio a livello turistico e pr
Vota il progetto:
5
Average: 5 (1 vote)
Il Progetto “TUTTI IN PALIO” si inserisce nella più ampia cornice del Palio della Botte, tradizionale rievocazione storica che sin dal 1998 anima stabilmente il Ferragosto avellinese, riproponendo ogni anno il 12 Agosto l’antico corteo storico e la popolare gara delle botti con cui nel ‘500 gli Avellinesi e le antiche sette contrade cittadine salutarono con gioia l’arrivo dei Principi Caracciolo, protagonisti di una felice stagione di progresso per la città tutta, proprio per l’antica via di Costantinopoli – ora C.so Umberto I – dove si colloca la Chiesa “S. Maria R.
Vota il progetto:
5
Average: 5 (1 vote)
Il progetto partirà con un incontro di formazione aperto ai giovani e gli adulti, in particolare dell’Ac e dell’Agesci, presso il Teatro San Francesco a Pescina per rileggere attraverso gli scritti di Ignazio Silone e nello specifico grazie al libro Fontamara, l’evoluzione lavorativa, sociale, storica e culturale del territorio marsicano dove lo scrittore è nato e cresciuto.
Vota il progetto:
0
No votes yet