GIO’… (Guardiamoci Intorno Ovunque)

Vota il progetto: 
3.80682
Average: 3.8 (308 votes)
GIO’…(Guardiamoci Intorno Ovunque”) nasce dalla riflessione su alcune dinamiche osservate nei giovani delle nostre comunità dove si sente spesso una specie di litania che recita così: “…ma qui non c’è niente, non si fa niente, non ci sono sbocchi, per lavorare dovremo andare all’estero…” e via di questo passo oltre al fatto che si evince un generale scollamento intergenerazionale all’interno delle comunità. Il bando è l’occasione per mettere in campo un progetto che coinvolga 25/30 giovanissimi e giovani di 5 parrocchie limitrofe dove è presente l’ Azione Cattolica ed altre realtà come Ass. ITACA, Ass. Genius Loci, Progetto Policoro, I.S. V. Moretti, per far loro conoscere meglio i luoghi in cui vivono e le opportunità che essi potrebbero offrire. Sarà realizzata una formazione operativa in un percorso di alternanza scuola-lavoro agganciata ad un’idea di sviluppo turistico in costruzione nel territorio: Valle delle Abbazie, progetto per un turismo religioso e destagionalizzato dell’Unione dei Comuni del Medio Vomano che mette insieme dieci municipalità ed è attualmente gestito dall’Ass. ITACA-Agenzia di Sviluppo Locale. Esso scorge nelle bellezze storico-artistiche e nel patrimonio paesaggistico e culturale lungo le colline e valli dei fiumi Vomano e Mavone in Abruzzo (abbazie, borghi, monti, fiumi, riserva naturalistica, monumenti), delle potenzialità sottovalutate e soprattutto non sfruttate nelle loro possibilità. L’intento è di mettere in rete tutte le realtà presenti per sviluppare un Marchio d’Area. L’obiettivo che vogliamo raggiungere con il progetto GIO’… è mostrare come possano esserci spazi di realizzazione personale, sociale e lavorativa anche in una realtà piccola ed a volte snobbata dai suoi abitanti, attraverso un laboratorio formativo ed operativo, che si concluda nel tempo del progetto, ma indichi strade percorribili anche oltre. Leggendo le statistiche, che dicono dello spopolamento dei borghi, della disoccupazione giovanile, della percentuale di NEET, ci si è interrogati e si è riflettuto che la difficoltà ad inventarsi ed impegnarsi in un lavoro autonomo potrebbe essere non solo un problema di crisi, ma anche di linguaggio educativo. Spesso non sappiamo tirar fuori dai ragazzi quello che essi sono: esseri creativi. GIO’… vuole infondere speranza e far toccare con mano che guardarsi intorno e l’un l’altro, coltivare relazioni, impegnarsi per qualcosa non superficialmente, imparare a fare realizza le persone e paga. Verranno individuate realtà artigianali che vogliano trasmettere delle abilità, ma che siano anche capaci di accogliere la propositività dei ragazzi. Il progetto si articolerà in: 1- una prima parte di ascolto, studio con esperti di economia, di progettazione sociale e territoriale, conoscitori del territorio e psicologi. 2- seguirà per la produzione di idee attorno a 4 temi: Comunicazione - Accoglienza – Ideazione e prototipazione di nuovi beni e servizi ( itinerari turistici, gadget, manufatti artigianali, punti informativi etc.), – Commercializzazione e Vendita. 3- Le idee verranno concretizzate nella terza parte del percorso in una fase pratica c/o aziende artigianali, attività turistiche ricettive e nei luoghi attrattivi della Valle delle Abbazie. a)I manufatti, prodotti e servizi realizzati potranno essere proposti a vari livelli ed anche allestendo punti informativi presso gli attrattori turistici in cui i ragazzi saranno presenti in prima persona rendendoli così più accoglienti e disponibili alle visite. b)Sarà allestita una mostra permanente in uno spazio fruibile dalle comunità. c)Per l’esposizione della mostra e delle altre attività verrà richiesto l’uso di un edificio scolastico non utilizzato. d)Verrà fatta una comunicazione delle attività come progettata dal laboratorio tematico. 4- Il tutto si concluderà con una valutazione oggettiva e soggettiva del lavoro fatto con un focus sugli sbocchi lavorativi che da esso potrebbero nascere.
You voted 7.00. Total votes: 308