trame di vita

Vota il progetto: 
3.950645
Average: 4 (466 votes)
Molte sono oggi le donne/mamme che raccontano storie di successo lavorativo efamiliare ma tantissime altre sono quelle che nascondono una forte situazione di disagio sociale, che si tramuta in isolamento sociale ed emarginazione quando non vienesuperato. Le molte donne ascoltate, raccontano “della difficoltà di farsi accettare, di capire e poter essere capite” della messa in discussione della loro identità. Leproblematicità si accentuano quando le donne sono persone immigrate. Si tratta, infatti, di donne alla ricerca di emancipazione e di una prima occupazione. La condizione diqueste donne appare solitamente caratterizzata da - chiusura nella sfera domestica, sia per le donne che si occupano dei servizi di cura (badanti), sia per le ricongiunte che spesso non svolgono attività lavorativa e si occupano della casa e dei figli - assenza di tutela per coloro che svolgono attività lavorativa e di luoghi d’incontro con altre donne lavoratrici che possono rappresentare spazi di confronto e di organizzazione. Le donne risultano così sottoposte ad meccanismi di discriminazione. Non da meno, vivono la faticosa e spesso conflittuale definizione e ridefinizione di un’identità femminile che si colloca tra due differenti r ealtà culturali, quella d’appartenenza e quella di accoglienza.Il laboratorio nascerà come spazio di promozione e valorizzazione per donne di varie nazionalità, anche italiane solitamente escluse dal tessuto socio-produttivo e fungerà altresì da punto di incontro, coesione e condivisione. Attraverso il processo di socializzazione e collaborazione costruttiva che tale attività porrà in essere, si tentarà inoltre di contrastare eventuali condizioni di esclusione e marginalità emotiva e sociale. Non soltanto un laboratorio sociale ma anche momenti formativi culturali. Punto di forza del progetto sarà comunque il laboratorio di sartoria creativa al femminile: le donne realizzeranno prodotti tessili, interamente fatti a mano, con la supervisione di una sarta e di amanti dell’arte tessile in generale. Il contesto protetto del laboratorio si proporrà come esperienza significativa e professionalizzante di avvio al lavoro, e mirerà nel contempo alla valorizzazione dei carismi. Il Laboratorio Cucito Creativo vuole essere principalmente un luogo d’incontro per le donne, adatto a creare comunità. Proporrà strumenti e materiali per l’acquisizione di piccole tecniche di taglio e cucito, uncinetto e lavoro ai ferri, a partire dagli interessi/abilità delle iscritte, diversificando le proposte e gli obiettivi. Lo scopo è insegnare a lavorare con le mani prendendo spunto dai lavori di una volta, condividere nello stesso momento idee ed emozioni, stare insieme, produrre oggetti destinati a forme di autofinanziamento e sostenere progetti solidali. Non si tratta quindi solo di un corso di cucito tradizionale, ma vuole essere anche uno spazio condiviso dove ciascuno porta le sue idee, la sua creatività, la voglia di riparare e di riutilizzare, ma anche creare da zero capi o oggetti di stoffa. All'interno del laboratorio, troveranno spazio donne, le quali realizzeranno: • accessori tessili per donne (borse e borsellini) • articoli di bigiotteria (collane, orecchini, bracciali) con bottoni, tessuti e materiali riciclati che rinascono a nuova vita. • arredi tessili per la cucina (presine, tovagliette, portapane, tovaglie, grembiuli, canovacci, portatorte) • arredi tessili per il bagno (set asciugamani, accappatoi ecc.) • eco bomboniere, maglieria e uncinetto, laboratorio di cucito del feltro • momenti di socializzazione culturale (momenti formativo e conoscitivi) I prodotti che usciranno verranno messi a disposizione su prenotazione e richiesta.
Total votes: 466