Growing Skills: educare i giovani alla mentalità collaborativa

Vota il progetto: 
3.757485
Average: 3.8 (334 votes)
L’idea formativa che ispira il programma Growing Skills è allenare i giovani a una mentalità collaborativa, facendo cogliere il valore e i benefici di tale approccio per gli individui e la società. In questa prospettiva, vengono sviluppate competenze relazionali con particolare riferimento al team-working, attraverso lavori di gruppo e con la facilitazione e guida di educatori esperti della Fondazione Lavoroperlapersona. L’iniziativa educativa vuole anche essere l’occasione per discutere con i giovani di modelli di leadership inclusivi e di valorizzazione dell’Altro. L’architettura del laboratorio proposto si compone di quattro fasi principali: 1) Definizione dell’orizzonte tematico e del tema specifico attraverso la co-progettazione con il consiglio di classe: - l’orizzonte tematico entro cui impegnare il lavoro di ricerca dei ragazzi sarà quello della Fondazione Lavoroperlapersona, quindi quello che esplora la congiunzione possibile – e necessaria – di etica ed economia. - All'interno di questo orizzonte, poi, in accordo con il consiglio di classe e con il docente responsabile del progetto, si individuerà il tema specifico utile e funzionale ad approfondire la didattica, affinché il percorso di Alternanza Scuola/Lavoro non sia semplicemente una parentesi, slegata dal loro percorso di studi. 2) La seconda fase del progetto si compone di un percorso in quattro lezioni/moduli - selezionando i 20 studenti più motivati da classi di ordine diverso - ognuna della durata di 3 ore, per un totale di 12 ore complessive. Ogni lezione si sviluppa in una modalità laboratoriale e si avvale di una metodologia didattica di tipo esperienziale che prevede il coinvolgimento degli studenti attraverso l’utilizzo di giochi d’aula, lavori in gruppo, filmati, discussioni guidate. La logica di erogazione del percorso è prevalentemente di tipo induttivo: le esercitazioni pratiche e gli altri stimoli formativi proposti sono studiati appositamente per permettere ai ragazzi, in un primo momento, di sperimentarsi e confrontarsi in gruppo con la risoluzione di situazioni complesse; successivamente, con la guida dei docenti ed attraverso il supporto di slide, gli studenti hanno modo di ricondurre a concetti, riflessioni e modelli teorici quanto precedentemente “toccato con mano” e di riportare il tutto alla propria quotidianità. Ogni lezione approfondisce/si focalizza su un tema/competenza differente ed insiste sulle capacità di scoprire, rafforzare e saper esprimere al meglio le soft skills oggi richieste dal mercato del lavoro e, più in generale, della società civile con un approfondimento pastorale sul senso del lavoro a cura del MLAC di San Benedetto del Tronto. I vari moduli saranno supportati anche dagli strumenti formativi del partner Amicucci Formazione, leader nazionale nell’ e-learning. 3) La terza fase del progetto consente agli studenti di sperimentare e mettere in campo le competenze acquisite nel Laboratorio: i ragazzi verranno infatti coinvolti in un lavoro di ricerca (in stretta sinergia con la docente referente del percorso all'interno dell'IIS Fazzini-Mercantini di San Benedetto del Tronto) che verrà realizzato in modalità collaborativa. Lo scopo di questa parte del progetto è quella di creare una prassi di lavoro di ricerca reale, anche - e soprattutto - in vista delle modifiche future all'esame di Stato in cui sarà data una importanza centrale all'esperienza di Alternanza Scuola/Lavoro svolta dagli alunni. 4) Il lavoro - nella quarta fase del progetto - sarà finalizzato alla realizzazione di un piccolo paper e di una presentazione formato PowerPoint da utilizzare per la restituzione alle altre classi della scuola. Una volta conclusa la ricerca, il paper e la presentazione così prodotta saranno illustrati dai ragazzi durante un evento della Fondazione Lavoroperlapersona e diventerà un pdf scaricabile dal suo sito.
Total votes: 334